lunedì 23 febbraio 2009

Dedicato ad Ambra Marie

Nada - Amore disperato (live ARONA - 29/08)

Tanto per dire che chi può, può.
Senza farsi tante seghe mentali su cosa una sedicente cantante rock debba cantare in un talent show.

E comunque c'è più rock in un sigaro di Nada (sì, fuma il sigaro, cazzo!) che in tutta Ambra Marie, mi sa...
Giudicate il seguente brano:

sabato 21 febbraio 2009

Non c'è bisogno di essere piddini...

...per condividere questa breve e spontanea disamina di Scalfarotto:

Qui da noi, al Partito Democratico, va tutto bene. Una drammatica crisi di consenso, le dimissioni di Veltroni che hanno lasciato il partito acefalo; fuori, le ronde padane in giro per le città, Berlusconi che fa il bello e il cattivo tempo e il nostro gruppo dirigente cosa fa? Si ricompatta, si autoconferma la fiducia e senza dire nemmeno una parola di autocritica o di analisi della situazione (le prime le sto sentendo da Gianni Cuperlo in questo momento) nomina il vicario del leader precedente, come se l'unico problema che il PD aveva e che gli ha fatto perdere il 10% dei voti in pochi mesi fosse la presenza fisica di Walter Veltroni. Zac! Via Walter, via il dente, via il dolore. (continua)


Comunque la si pensi in proposito, continuo a credere che abbiano fatto la cosa peggiore, in assoluto. Contenti loro...ooops, l'ho già detto, mi sa.

Aggiornamento:

Io credo che i delegati presenti oggi fossero molto pavidi e spaventati. Ha prevalso quel che prevale da anni, ed evidentemente prevarrà in questo partito fino a quando resteranno in sette-otto: ha prevalso la mancanza di coraggio, la paura del nuovo, e l’attaccamento a modelli vecchi e conosciuti, persino quando si sono dimostrati mille volte perdenti, persino quando il fatto che il mondo e le cose siano cambiate è scritto in corpo mille (Luca Sofri)

Contenti loro...

Nei giorni scorsi le discussioni sul da farsi ci sono state, le proposte anche.
All'assemblea di Roma, però, ritengono che la strada giusta sia questa. Non resta che prenderne atto...
Ora, passi dover rendere conto di fronte al microfono del giornalista di turno delle decisioni prese (non è sulle dichiarazioni ufficiali che secondo me si possono prendere le misure ad un politico). Ma un'assemblea del genere, in un momento come questo, dovrebbe essere l'occasione per andare oltre ai teatrini.

giovedì 19 febbraio 2009

Yes, we can

Dopo Sanremo, un link illuminante, della serie 'mai più senza':

SI PUO' CAMBIARE


Con tutto il rispetto, fate di voi quel che cavolo volete. Ma. Non rompete le palle agli altri.

mercoledì 18 febbraio 2009

Eppur si muove?

http://www.wittgenstein.it/2009/02/18/no-surrender/
riporto integralmente:

NON TORNIAMO INDIETRO
Il Partito Democratico e’ nato per cambiare l’Italia. Non e’ solo, ne’ innanzitutto, la sintesi di due tradizioni politiche del secolo scorso, gloriose ma storicamente esaurite. E’ il progetto di portare il nostro paese nella contemporaneita’, nel mondo che cambia. Innovazione, mobilita’ sociale, trasparenza ed equita’ in un paese che appare invece sempre piu’ bloccato, diviso e chiuso nelle proprie paure e nel proprio passato. Quella missione di cambiamento e’ oggi non solo valida, ma necessaria ed urgente. E’ un progetto culturale prima ancora che politico. La sua realizzazione richiede coraggio, coerenza, coesione ed uno sguardo puntato con fermezza sul futuro. Sara’ un lavoro lungo, che avra’ bisogno di energia, senso di responsabilita’ e spirito di squadra. Noi siamo pronti a continuare a lavorare per realizzarlo.

Francesco Boccia
Stefano Bonaccini
Andrea Causin
Paola De Micheli
Dario Ginefra
Sandro Gozi
Alessandro Maran
Maurizio Martina
Margherita Mastromauro
Federica Mogherini
Alessia Mosca
Fausto Recchia
Matteo Renzi
Matteo Ricci
Ettore Rosato
Ivan Scalfarotto
Luca Sofri
Valentino Valentini

Per adesioni: nontorniamoindietro@gmail.com

Che dire? Comunque la si pensi, credo che qualcosa vada fatto. Lo capirebbe anche un berlusconiano che c'è bisogno di una avversario da battere. In bocca al lupo...


Dopo Uòlter? Se ne parla in giro

Chiaramente, si stanno scatenando a vari livelli le ipotesi per il dopo-Veltroni e le sorti del PD (o di quello che sarà).

Un dibattito nteressante ma, imho, in ampie parti preoccupante per il tono delle proposte, sta avvenendo su Wittgenstein; Luca Sofri, per l'occasione, ha aperto ai commenti. Anche io ho buttato lì una proposta.

aggiornamenti:
Claudio Cerasa ne parla su Cerazade, da un suo articolo sul Foglio;
su Macchianera, Makkox svignetta su Veltroni, più buono del solito (Makkox, non Veltroni...);

lunedì 16 febbraio 2009

Genoa-Fiorentina 3-3 (aggiornamenti)



Nemmeno il tempo di festeggiare un miracoloso recupero, ad opera di un grande Mutu.
Ci voleva l'incidente a sciupare tutto. Un tifoso del Genoa, che stava contestando la Fiorentina all'uscita dallo stadio di Marassi, è rimasto vittima di un incidente gravissimo, finendo non si sa bene come sotto l'autobus dei gigliati. Adesso versa in gravi condizioni in rianimazione.
Ovviamente ci auguriamo che tutto possa risolversi al meglio.
Ci chiediamo però, come Aldo Agroppi, se tutto ciò non si potesse evitare andando a casa dopo la partita. Al di là della delusione per il risultato, che cosa contesti? E' andata così, fattene una ragione e amen.

(foto: fonte Corriere.it)

Un pisano sindaco di Firenze?

Riporta Fiorentina.it la notizia che, alla candidatura di Matteo Renzi a sindaco di Firenze, il Pdl potrebbe 'schierare' nientepopodimeno che quel mattacchione di Giovanni Galli, politico di lunga e provata esperienza e soprattutto fiorentino d.o.c. (!)
Berlusconi, ripensaci! Hai la possibilità di vincere a questo giro, candidare un pisano (fra l'altro simpatico come un cazzotto nello stomaco di levata) mi sembra un azzardo, che dici?

In ogni caso, Firenze avrà il suo primo sindaco non di sinistra del dopoguerra. Renzi infatti, PD ex-Margherita, non proviene dalla 'primavera' degli ex-comunisti.

domenica 15 febbraio 2009

sabato 14 febbraio 2009

San Valentino, Cristina Donà

San Valentino è una festa del piffero? Forse. Però, visto che ci tocca, tanto vale festeggiare con una canzone d'amore tra le più belle e profonde degli ultimi anni.



Stelle buone
(Cristina Donà)

Mio amore, ripiegate le labbra
e tornati al colore di prima
guardo fuori ed è l'alba
come fuggono le ore da qui e
ci dobbiamo salutare
c'è un'altra giornata d'amore da preparare

Ho visto solo stelle buone sulla tua pelle
se tornerai domani saprò darti quelle perse
e lascerò che tutto sia sospeso
fino a quando non ci rivedremo

Mio amore
il tuo cuore è un mare calmo
e non basta una sola notte
per attraversarlo
sono pronta per riaverti ancorato al mio respiro
mentre il sole svanisce e
l'ombra disegna il tuo profilo

Ho visto solo stelle buone sulla tua pelle
se tornerai domani saprò darti quelle perse
lascerò che tutto sia sospeso
fino a quando non ci rivedremo

Ho visto solo stelle buone
Ho visto solo stelle buone
Ho visto solo stelle buone


(dall'album 'Tregua', 1997)

venerdì 13 febbraio 2009

Un uomo per tutte le stagioni?

Luca Sofri, come al solito estremamente sintetico, la butta lì: un uomo per tutte le stagioni.

E...?

A Firenze si svolgone le primarie per designare il prossimo candidato sindaco. Chi non vive in città non può immaginare il canaio di questi ultimi tempi in casa PD. Sono sempre più convinto che a questo giro sia probabile l'avvento del primo sindaco di centrodestra a Firenze. Francamente, la cosa mi appassiona il giusto.

Comunque, se uno a vent'anni vince 48 milioni (in realtà 33) ad un quiz, li usa per rilanciare l'azienda familiare, azienda che oggi fattura 3,5 milioni di euro l'anno...ecco, forse proprio una fava totale non è. Magari c'è che rosica un tantino. Vedremo...

Comunicazioni tecniche (bis)

Dopo il doveroso omaggio all'autore che ha ispirato il titolo del presente blog, un paio di ovvie comunicazioni tecniche.

Questo è il mio secondo blog; il primo, La Giallina, è un blog sul tema della moto, del viaggio, della passione per le due ruote in genere.

Dopo un po', ho cominciato a sentire il bisogno di un altro blog nel quale postare, tutto ciò che con la moto non ha a che fare. Non so bene dove andrò a parare, ma tant'è.

Ho voluto provare Wordpress. Non è andata benissimo. Ho confuso ingenuamente Wordpress.org con Wordpress.com. Volevo una piattaforma blog libera e personalizzabile, ma non avevo fatto i conti con l'hosting. Piattaforme di hosting gratuite che dessero anche accesso ftp e MySQL non ne ho trovate (sono pigro e indaffarato). Wordpress.com, invece, offre una dashboard bella ed elegante, ma con limitate possibilità di personalizzazione.

Quindi ho fatto marcia indietro e sono tornato all'ovile, su Blogger. Blogger va bene, ma mi sta un po' sulle palle.

Perdonate i probabili frequenti aggiustamenti di questo primo periodo.

Ogni suggerimento è ben accetto.

Passo (per ora)

Fuori piove, è un mondo freddo...



Come da titolo, si comincia con un capolavoro di semplicità.

Via con me

(Paolo Conte)

Via, via, vieni via di qui,
niente più ti lega a questi luoghi,
neanche questi fiori azzurri...
via, via, neanche questo tempo grigio
pieno di musiche
e di uomini che ti sono piaciuti...

It's wonderful, it's wonderful, it's wonderful,
good luck my babe,
it's wonderful, it's wonderful, it's wonderful,
I dream of you...
chips, chips, du-du-du-du-du

Via, via, vieni via con me,
entra in questo amore buio,
non perderti per niente al mondo...
via, via, non perderti per niente al mondo
lo spettacolo d'arte varia
di uno innamorato di te...

It's wonderful, it's wonderful, it's wonderful...

Via, via, vieni via con me,
entra in questo amore buio,
pieno di uomini...
via, entra e fatti un bagno caldo,
c'è un accappatoio azzurro,
fuori piove, è un mondo freddo...

It's wonderful, it's wonderful, it's wonderful...

P.S

Benvenuti su mio (secondo) blog, quello generalista, per intenderci ;-)

P.S.2

Sì, è vero, visto il fallimento dell'esperienza su Wordpress.com, questo sarebbe il terzo. Io guardo ai ontenuti, e continuo a pensarlo com il mio secondo blog.

 
Creative Commons License
Il contenuto di questo sito è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons (Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License).